Diario da Casa – 27 Aprile

Manca una settimana al 4 maggio, la famigerata Fase 2, dove a quanto pare, tra le altre cose sarà possibile fare una passeggiata in un parco anziché intorno al nostro palazzo. Al di là delle fasi ufficiali, durante questi 50 giorni ho riscontrato delle fasi personali molto differenti tra loro.

Continue reading

Diario da Casa – 19 Aprile

Torno al mio diario dopo 11 giorni in cui mi sono dedicato completamente, dalla mattina alla sera, alla costruzione del mio nuovo sito web, che è già online e che è possibile visitare qui: www.alessiotrerotoli.com. Il lavoro è stato lungo, in alcuni momenti anche un po’ frustrante, ma posso orgogliosamente dire che è finito. Ci sono alcuni dettagli che vorrei sistemare (ad esempio le pagine Shop e About), ma ci penserò con calma, l’importante è che le gallerie fotografiche siano proprio come le avevo desiderate.

Continue reading

Diario da Casa – 31 Marzo

Ultimo giorno del marzo più surreale della mia vita, della nostra vita. Oggi sono 23 giorni che siamo chiusi in casa, salvo rarissime eccezioni, e la cosa più strana è che le giornate stanno davvero volando. Rispetto alle prime due settimane ho intrapreso una routine assidua, che ha reso le giornate tutte uguali, ma che almeno non mi dà il tempo di pensare troppo a ciò che succede.

Continue reading

Diario da Casa – 27 Marzo

Diciannovesimo giorno: il giorno della temuta spesa. Sono uscito dopo pranzo in macchina, autocertificazione ultimo modello in tasca, con il cielo plumbeo che minacciava qualcosa che, più che pioggia, somigliava ad una punizione divina: ti pare che dopo una settimana dentro casa ti tocca stare in fila al supermercato sotto la pioggia? Il cielo però ha deciso di reggere ancora per un po’ e la fila è scivolata via abbastanza rapidamente, anche se osservando le persone in coda insieme a me ho visto nei loro occhi i segni di una stanchezza che la settimana scorsa non sembrava ancora così accentuata.

Continue reading

Diario da Casa – 24 Marzo

Si fa sempre più complicato ricordarsi che giorno della settimana sia. Sono ancora naufrago in quest’eterna domenica, alla ricerca di appigli e punti di riferimento temporali, proprio io che, da fotografo, sono ossessionato dal passare del tempo. Il tempo stesso ora sembra essersi aggrovigliato in una sabbia dalla quale, anch’esso, non può uscire.

Continue reading