Diario da Casa – 17 Marzo

Oggi è San Patrizio, il santo patrono dell’Irlanda. Un anno fa mi trovavo a Trastevere con due amici a bere qualche birra, fantasticando sull’idea di passare il San Patrizio successivo, cioè oggi, tutti insieme a Dublino. Sicuramente in Irlanda non ci saremmo andati ugualmente, ma ai tempi era davvero impensabile immaginare che avremmo passato il 17 marzo del 2020 a berci una birra in diretta su Skype, costretti a restare chiusi in casa nonostante viviamo a poche centinaia di metri.

Nel pomeriggio ho letto che “a Roma e nel Lazio siamo di fronte a un incremento contenuto grazie ai comportamenti virtuosi dei cittadini”, secondo Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani, e penso che questo sacrificio che stiamo facendo ci premierà. Ad ogni modo se ogni giorno ho deciso di farmi un dono, quello di oggi riguarda una splendida lezione online sulla fotografia di Alex Webb, tenuta dal bravissimo Stefano Mirabella: va ringraziato lo staff di Officine Fotografiche per questa grandiosa iniziativa, che mi ha dato tante idee nuove ma che al tempo stesso mi ha fatto venire ancor più voglia di poter tornare alla normalità, di andare in giro a camminare e fotografare.

Per sfogare questo bisogno di fotografia sto scattando qualche immagine dentro casa, come al solito, ma soprattutto ho cominciato a pubblicare le prime immagini della serie Distant But Close, con le foto che voi avete scattato dalle finestre delle vostre case. L’album con le vostre prime immagini è su Facebook e vi chiedo di continuare a partecipare, di inviarmi (a.trerotoli@gmail.com) una foto di ciò che c’è fuori dalla finestra della vostra casa, allo scopo di creare una mappa del mondo e di sentirci un po’ più vicini durante il confinamento.

L’umore è abbastanza buono, ormai sto cominciando ad abituarmi a questa condizione e ho trovato una buona routine, la lezione di Mirabella mi ha dato entusiasmo e raccogliere le vostre “cartoline” dalle finestre mi sta piacendo moltissimo. Bisogna mantenersi attivi, produttivi, propositivi: in poche parole, bisogna mantenersi vivi.

Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.